Ambasciatori del Sorriso
Gli Ambasciatori del sorriso di nuovo a L'Aquila

Dopo la riuscitissima esperienza a Scampia (Napoli) nel dicembre scorso dei "veterani" del gruppo, ecco una nuova uscita sul campo con destinazione L'Aquila.  Per il secondo anno consecutivo i ragazzi del Laboratorio "Ambasciatori del sorriso, Clown sociale" hanno concluso con la visita al capoluogo abruzzese  il loro percorso di formazione sul volontariato iniziato nel mese di gennaio sotto la supervisione dei proff. Rossetti, Sem e Rossi e la guida di Ginevra e Italo di "Clown One Italia", onlus patrocinata dal medico americano Patch Adams, in collaborazione con il CSV di Monza e Brianza.

Avviato nel 2009  grazie all'intraprendenza del prof. Rossetti, il progetto ha catturato nel tempo l'interesse di un numero crescente di studenti che hanno deciso di mettersi in gioco con entusiasmo nel campo del volontariato, portando il loro sorriso e la loro solidarietà a chi è più debole. Donare con gratuità il proprio aiuto o anche solo la propria allegra presenza è un'esperienza formativa straordinaria e appagante: lo testimoniano quei ragazzi che, ormai all'università, hanno deciso di continuare a partecipare al corso di clownerie e alle uscite del gruppo insieme ai loro compagni  ancora liceali e alle "nuove leve".

Perché L'Aquila? Lo scopo è stato quello di sostenere da vicino associazioni aquilane e amici colpiti da gravi lutti che da anni sono impegnati in iniziative per favorire la ricostruzione e fornire aiuto psicologico e materiale alle vittime del disastro.  I ragazzi clown sono stati accolti e accompagnati nella loro visita dal dott. Vincenzo Vittorini e dal dott. Massimo Cinque (Fondazione "Claudia e Fabrizia Vittorini - Un sorriso per continuare"  onlus e Fondazione "6 Aprile per la vita" onlus ), protagonisti purtroppo in prima persona del terremoto  e testimoni con il loro esempio di come, anche nelle estreme difficoltà, sia importante continuare a vivere senza scoraggiarsi, offrendosi agli altri con nuovi impegni sociali in cui emergono i valori rifondanti dell'amicizia e della solidarietà, e il lavoro comune che è alla base della rinascita. 

Durante la permanenza a L'Aquila, il gruppo clown ha condiviso alcune ore di gioco con i disabili della "APTDH", un'associazione che da ormai sei anni accoglie i disabili in una piccola struttura prefabbricata, e ha visitato il Centro Volontariato L'Aquila, incontrando la direttrice Cecilia Cruciani. Un giro per il centro cittadino ancora devastato dal terremoto e nella zona terremotata di San Gregorio, una passeggiata a Campo Imperatore e l'incontro con altre associazioni aquilane attive nella ricostruzione hanno concluso queste giornate vissute dai ragazzi con entusiasmo e autentico spirito di condivisione.
 
 
L M M G V S D
  01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. OK